PROVERBI E SENTENZE LATINE 46°-90°

Quod in iuventute non discitur, in matura aetate nescitur Ciò che non s’impara in gioventù, in vecchiaia non lo si sa Mens sana in corpore sano Mente sana in un corpo sano Historia magistra vitae La storia è maestra di vita Ne pudeat, quae nescieris, te velle doceri. Scire aliquid laus est, culpa est nil discere velle Non vergognarti di volere che ti sia insegnato ciò che non sai. Saper qualcosa è fonte di lode, mentre è una colpa non voler imparare nulla Litterae thesaurum est et artificium numquam moritur La cultura è un tesoro e l’abilità non muore mai Homo doctus in se semper divitias habet Il dotto ha in se stesso sempre ogni ricchezza Doctrinae cultus nemo spernit nisi stultus Nessuno, se non uno sciocco, disprezza la cultura Quod nova testa capit, inveterata sapit Il vaso vecchio ha il sapore che prende da giovane Repetitio est mater studiorum La ripetizione è la madre della scienza Discere ne cessa, cura sapientia crescat Non smettere di imparare, sia tua cura accrescere ciò che sai Non multa sed multum Non molte cose, ma molto Timeo lectorem unius libri Temo il lettore di un solo libro Rerum magistra experientia est Esperienza, maestra di scienza Errando discitur Sbagliando s’impara Risus abundat in ore stultorum Il riso è abbondante sulla bocca degli sciocchi Semel in anno licet insanire Una volta all’anno è lecito impazzire Asinum alliga ubi idem vult Lega l’asino dove vuole il medesimo Dulce est desipere in loco È piacevole, al momento opportuno, essere stupidi Rixatur de lana caprina Discute di lana caprina Sine pennis volare haud facile est Non è facile volare senza ali Quid enim videant qui solem non vident? Cosa potrebbero vedere coloro che non vedono il sole? Errare humanum est, perseverare autem diabolicum Sbagliare è umano, ma perseverare nell’errore diabolico Doctum doces Insegni ad uno che già sa Ad impossibilia nemo tenetur Nessuno è obbligato a fare ciò che non può Non omnia possumus omnes Tutti non possiamo fare tutto Facis de necessitate virtutem Fai di necessità virtù Non plus ultra Non più in là Vanitas vanitatum, et omnia vanitas Vanità della vanità e tutto è vanità Quod tu es ego fui, quod ego sum et tu eris Quel che tu sei, anch’io lo fui, quel che io sono, anche tu lo sarai Pulvis es et in pulverem reverteris Tu sei polvere e polvere ritornerai Omnia fert aetas Il tempo porta via tutto Trahit sua quemque voluptas Ognuno è attratto da ciò che gli piace De gustibus non est disputandum Sui gusti non si discute Eundem calceum omni pedi inducere Far entrare tutti i piedi nella stessa scarpa Accessit huic patellae... dignum operculum Questa pentola trova il suo degno coperchio Omnia tempus habent Ogni cosa ha il suo tempo Carpe diem Cogli l’attimo fuggente Sufficit diei malitia sua Ad ogni giorno basta il suo affanno Parce sepulto Risparmia chi è sepolto Ave, Caesar, morituri te salutant Salve, Cesare, coloro che stanno per morire ti salutano Arbor non primo, sed saepe cadit feriendo L’albero non cade al primo colpo, ma se lo si colpisce con insistenza Sol omnibus lucet Il sole risplende per tutti Esse oportet ut vivas, non vivere ut edas Bisogna mangiare per vivere, non vivere per mangiare In vino veritas Nel vino la verità Mala tempora currunt Corron brutti tempi


[www.belvederemarittimo.com]


RITORNO

HOME