PROVERBI E SENTENZE LATINE 1°-45°

Ista cum lingua, si usus veniat tibi, possis culos et crepidas lingere carpatinas Con codesta lingua potresti, all’occorrenza, leccare culi e sandalacci di cuoio Alium silere quod voles, primus sile Ciò che vuoi che un altro taccia, tacilo tu per primo Nil est dictu facilius Niente è più facile che parlare Facta non verba Fatti, non parole Mare verborum gutta rerum Mare di parole, goccia di fatti Taciturnitas stulto homini pro sapientia est Lo stare zitti è la saggezza dello sciocco Vasa inania multum strepunt I vasi vuoti fanno un grande rumore Sapiens, ut loquatur, multo prius consideret Il saggio, per parlare, deve prima molto meditare Qui timide rogat, docet negare Chi domanda timorosamente, insegna a rifiutare Multa paucis Molte cose in poche parole Rem tene, verba sequentur Bada di possedere i contenuti, le parole verranno Candida de nigris et de candentibus atra facere Trasformare il nero in bianco e il bianco in nero Verba volant, scripta manent Ciò che è detto se ne vola via, ciò che è scritto rimane Vulpem pilum mutare, non mores La volpe cambia il pelo, non i costumi Frangar, non flectar Mi spezzerò, ma non mi piegherò Omnia munda mundis Tutto è puro per i puri Proba merx facile emptorem reperit La merce buona trova facilmente un compratore Surrupuit currenti cursori solum É capace di rubare la suola delle scarpe ad un corridore in piena corsa Ars gratia artis L’arte per l’arte Impia sub dulci melle venena latent Sotto il dolce miele si nascondono tremendi veleni Faciunt favos et vespae Anche le vespe fanno i favi Fallaces enim sunt rerum species L’aspetto esteriore trae in inganno Barba non facit philosophum La barba non fa il filosofo Saepe est etiam sub palliolo sordido sapientia Spesso la sapienza sta anche sotto un mantelletto sporco Canis sine dentibus latrat Il cane sdentato abbaia Soles duabus sellis sedere Sei solito sedere su due sedie Excusatio non petita, accusatio manifesta Scusa non richiesta, accusa manifesta Malefacere qui vult, numquam non causam invenit Non si è mai dato che chi volesse far del male non trovasse un pretesto Prosperum ac felix scelus virtus vocatur Un misfatto riuscito bene e fortunato viene definito azione virtuosa Sic vos non vobis Così voi, non per voi Alius est qui seminat et alius est qui metit Uno è colui che semina e un altro colui che miete Sagitta... interdum resiliens percuit dirigentem Il dardo, talora, rimbalzando, colpisce chi l’ha scagliato Incidit in foveam qui primus fecerat illam Cade nella fossa chi l’ha scavata Fallacia alia aliam trudit Un inganno tira l’altro Ne cito credideris Non credere frettolosamente Mendacem memorem esse oportere Il bugiardo deve aver memoria Veritatem laborare nimis saepe... exstingui numquam La verità troppo spesso soffre, ma non muore mai Omnia tempus revelat Il tempo svela tutto Veritas filia temporis La verità è figlia del tempo Imperitia confidentiam, eruditio timorem creat L’ignoranza produce baldanza, la riflessione indugio Gratius ex ipso fonte bibuntur aquae L’acqua si beve più volentieri se la si attinge dalla sorgente Cogito ergo sum Penso, dunque sono Tabula rasa Una tavoletta raschiata Nihil est in effectu quod non sit in causa Niente v’è nell’effetto che non sia anche nella causa Nosce te ipsum Conosci te stesso


[www.belvederemarittimo.com]


RITORNO

HOME